L’acquario: il primo segno zodiacale

Il segno zodiacale dell’Acquario, nonostante possa trarre in inganno il nome, è considerato un segno di aria ed è dominato dai pianeti Saturno e Urano. Il colore blu è la sua cromia distintiva, caratterizzante anche del Lapislazzulo e dello Zaffiro, le pietre identificative del segno. Sono dell’Acquario i nati tra il 21 gennaio e il 19 febbraio e hanno nel sabato il loro giorno migliore.

Le caratteristiche dell’Acquario

Primo dei dodici segni zodiacali, l’Acquario ricorre in inverno, in un periodo di clima freddo e rigido e questo influenza la personalità dei nati sotto tale segno, i quali si presentano abbastanza fermi sulle loro posizioni, difficilmente favorevoli al cambiamento, anche se qualche eccezione esiste grazie all’influenza della Primavera in arrivo, sinonimo di apertura e di qualche novità.

Saggezza e ordine mentale sono le principali doti che contraddistinguono gli appartenenti al segno dell’Acquario i quali risultano anche energici, creativi ed emozionali. Capita non di rado che un Acquario possa cambiare idea improvvisamente, mutando radicalmente la visione delle cose. Difficilmente si verificano transizioni progressive e talvolta questo atteggiamento può spiazzare le persone che stanno intorno generando in loro non poche difficoltà. Gestire gli sbalzi di umore o i rapidi cambiamenti del soggetto non è impresa semplice. La persona nata sotto il segno dell’Acquario si caratterizza per essere abbastanza instabile e permalosa, ma sa anche cogliere l’essenza vera dell’amicizia ristretta.

Le mamme Acquario sanno educare molto bene i propri figli grazie ad un rapporto sincero che si instaura tra le parti: fiducia e naturalezza sono i principali aspetti su cui la relazione si fonda.

La libertà e i pregi del segno

L’indole intellettuale è tipica di chi nasce sotto tale segno. Un “acquario” non ama l’imposizione di troppi paletti e predilige avere la mente libera, priva di regole oppressive, anche sul mondo del lavoro. In questo modo riesce meglio a gestire i propri “alti e bassi” tra attimi di totale euforia e altri di completa apatia.

I pregi, però, non mancano e proprio il luogo di lavoro è dove vengono maggiormente posti in rilievo. I nati sotto il segno dell’Acquario sanno sempre guardare avanti, cercando di risolvere i problemi pratici, puntando all’ottimismo. In campo lavorativo, in società e in famiglia, chi nasce sotto il segno dell’Acquario è affidabile e costante. Tendenzialmente se prende un impegno difficilmente tradisce la parola data. Più complessa, invece, la gestione dei rapporti interpersonali. L’oroscopo spesso pone l’accento su tale aspetto.

Il rapporto con gli altri segni è ottimo con i Gemelli, Cancro, Vergine, Sagittario e Pesci, mentre manca totalmente l’affinità con il Leone.

Dal punto di vista fisico, la tendenza di un “acquario” è di non avere grandi doti di resistenza e di soffrire particolarmente negli arti inferiori.

I personaggi famosi

Tra i personaggi famosi nati nel periodo, si ricordano il motociclista Valentino Rossi e il cantante Giorgio Gaber. Andando più indietro nel tempo non vanno dimenticati Mozart, Schubert, Volta, Galileo, Lincoln, Verne, Darwin, ma anche gli sportivi. Cristiano Ronaldo e tanti altri oltre a una lista lunghissima di politici, scrittori, artisti, musicisti, attori e poeti.

Visite: 100

Potrebbero interessarti anche...