Come aprire un salone da parrucchiere: il business plan

Come aprire un salone da parrucchiere: il business plan

Aprire un salone da parrucchiere risulta essere innovativo e di base positivo. Il salone di parrucchieri, tuttavia, richiede moltissimo lavoro

aprire un salone da parrucchiere
Fonte: Pixabay

Un salone da parrucchiere ben amministrato può essere redditizio a prescindere dall’andamento economico del momento. Molte donne mettono sempre prima di tutto il loro benessere, perciò si registrano sempre delle entrate. Tuttavia, gestire un negozio del genere, è diverso che lavorare come semplice parrucchiere. Infatti, richiede parecchio lavoro. Vediamo come gestirlo.

Aprire un salone da parrucchiere: come cominciare

Per cominciare ad avviare un nuovo locale servirà innanzitutto scegliere un bel locale ampio e dove poter effettuare pochi lavori di restauro. Difatti, più il locale sarà vecchio, più ci sarà bisogno di puntare alla manutenzione. Un costo che è preferibile non spendere, soprattutto se siete in procinto di chiedere soldi ad una banca. Cercate quindi un locale ben arieggiato, con servizi igienici ben curati e che abbiano prese di corrente e idrauliche in diversi angoli della stanza.

Il prestito da richiedere ad una banca dovrà però inserire ogni piccola spesa per realizzare il vostro sogno. Quindi introducete anche forniture e strumenti. Il prestito richiederà più di un tentativo, ma quando sarà stato accettato, potete procedere con le operazioni burocratiche.

Aprire un salone da parrucchiere: pratiche burocratiche

Registrate il vostro salone presso la Camera di Commercio. Sarà proprio quest’ultimo che vi darà tutte le carte da compilare per il salone. Tuttavia, servirà anche precisare i vostri dipendenti. Dovranno, ovviamente essere parrucchieri professionisti e persone che sanno fare il loro lavoro con le nuove tendenze del momento.

Ricordate di cominciare con pochi dipendenti se siete alle prime armi. Quindi una volta realizzata la lista di dipendenti e materiale, cominciamo con l’allestimento.

Aprire un salone da parrucchiere: l’allestimento

L’allestimento dovrà essere alla pari tra innovativo e professionale. Non solo dovrete anche cercare strumentazione meno dannosa per i capelli, ma anche cercare di scegliere prodotti neutri per ogni tipologia di capello. Servirà casco per permanente, tinture nonché poltroncine e illuminazione per far sì di rendere l’ambiente professionale e rilassante.

Ricordate sempre di utilizzare anche colori caldi per un ambiente che possa far sentire tutti a proprio agio. Infine create un listino prezzi per ogni servizio che deciderete offrire. Ricordate di tenervi aggiornati con le tendenze bio per prendere anche la nicchia di clienti più attente ai prodotti.

Aprire un salone da parrucchiere: la pubblicità

Sebbene social, manifesti e sponsor aiutino, la miglior pubblicità per la vostra attività sono le vostre clienti. Assecondatele in tutte le loro richieste, utilizzate anche prodotti che rendono davvero migliori i loro capelli. Fatele sentire a casa nonché più belle una volta terminato e avrete fidelizzato una cliente.

Il passaparola in questo caso è importantissimo! Noterete come una persona trattata bene, ve ne porterà altre tre e così via. Cercate di fare anche delle promozioni stagionali o mensili e il vostro esercizio non subirà mai colpi d’assesto!

26Shares