Coinshare: il social per compratori e consumatori

Coinshare: il social per compratori e consumatori

Utilizzata per chi vende e per chi compra, il sito è una piattaforma social impiegata per creare una propria rete di contatti per effettuare compravendite

Coinshare
Fonte: Pixabay

Impiegata come piattaforma di social shopping e per avere un cashback monetario. Si chiama Coinshare ed è un sito web che permette una collaborazione sia per i venditori che per i compratori. Quest’ultima categoria si riferisce soprattutto a coloro che sfruttano tutti i siti di compravendita online per lo shopping. È proprio su quest’ultimo, lo shopping online, che prende vita il sito di Coinshare.

In cosa consiste Coinshare

Come abbiamo già detto, Coinshare è un sito web che raccoglie iscrizioni da parte di commercianti (per ora solo) di Italia e Albania e anche di compratori.
Chiunque abbia a disposizione un’attività fisica e anche online, può entrare in Coinshare, iscriversi e dare più visibilità al proprio shop. Quindi il sito può essere utilizzato non solo da negozi, ma anche da piccoli commercianti con partita Iva e da shop online.
Per quello che concerne i compratori, si può realizzare una piccola rete e community che permette così di ottenere la vera particolarità di Coinshare: un cash back.

Come funziona Coinshare?

Ma andiamo al fulcro della piattaforma social. Poiché chiunque utilizzi il sito per comprare, riesce a percepire un cash back, dall’inglese termine che sta per rimborso. Sebbene il rimborso sia in Criptomoneta, il ritorno può essere anche del 20% o 30%. Il Cash back varia di negozio a negozio, ma possono essere spendibili o convertibili in altre criptovalute.
Inoltre, chi spende, farà generare moltissimi guadagni dai propri acquisti. E anzi, con il passaparola e creando una propria community, sarà possibile anche riuscire a premiare. Difatti, ogni acquisto effettuato premia in criptovalute tutti i membri della community. In poche parole, maggiore è il numero della propria rete (fatta di altri negozianti o altri acquirenti) maggiore sarà la possibilità di guadagno.

La criptovaluta di CoinShare

Nel circuito sono utilizzate delle criptovalute definite Token, moneta emessa in forma limitata. Con una tiratura di 500 milioni di total supply, possono essere utilizzati per accedere ai servizi della piattaforma.
Dunque, ogni utente che si registra al sito, può accedere ai servizi solo utilizzando un abbonamento. Tale abbonamento annuale, è di 50 dollari in Token C-Join e vengono “bruciati” dopo esser stati utilizzati. Il gettone serve, infatti, solo per accedere a chi manterrà i token il più a lungo possibile. La valuta ha un valore di 0,12 centesimi (in dollari) e ad oggi ne sono circolati circa 103,000,000.00
Tali token, sono basati sullo standard di ERC-20 di Ethereum, convertibili proprio in ETH/FIAT Currency, nel mercato libero.

Coinshare: certificati di affidabilità

Il sito sembra essere all’attivo solo da un anno (30 giugno 2018) ma è sempre ultra aggiornato. Ad oggi, ci sono più di 1500 negozi che hanno aderito al progetto, con una condivisione economica di più di 9 milioni, e oltre 30mila utenti (definiti Sharers, sempre dall’inglese “coloro che condividono”). Questo perché, innanzitutto il sito si presenta molto trasparente. Nei blocchi di Ethereum sono descritte tutte le attività che ogni membro della community effettua. Acquisti, vendite, cashback o negozi contattati vengono descritti nella linea temporale della community.
Inoltre è immancabile la sicurezza Blockchain: ogni acquisto viene descritto nella crittografia che registra informazioni in modo sicuro e permanente per un sistema peer to peer. In questo modo si ha la certezza delle proprie spese, con un cash back sicuro e in piena fiducia e condivisione.

0Shares