Come diventare addestratore cinofilo: business e guadagno

Come diventare addestratore cinofilo: business e guadagno

Come diventare addestratore cinofilo in un anno? Oltre al frequentare un corso di formazione, occorre anche crearsi una cerchia di clienti

Come diventare addestratore cinofilo
Fonte: Pixabay

 

Per diventare addestratore cinofilo occorre fare dapprima diversi passi in avanti. Tra questi all’inizio è sicuramente diventare un esperto circa la natura degli animali, il loro comportamento e gestione tramite la psicologia animale. Solitamente il corso svolge un metodo d’approfondimento che può portare anche a diventare un vero esperto capace di poter anche aprire un centro d’addestramento.

Come diventare addestratore cinofilo: come cominciare

Per cominciare bisognerà cercare un corso per addestratore cinofilo più vicino a noi. Solitamente vengono effettuati da scuole di formazione regionali o nazionali che propongono trimestralmente corsi approfonditi. In alcuni casi ci sono anche corsi presso le università come quella di Pisa nel quale sono previste alcune rette.

I corsi solitamente hanno un costo non troppo elevato ma al di sotto dei 1000 euro. Possono dilungarsi per circa 3 mesi o poco più. Infine viene effettuato un esame o rilasciato un certificato che attesta di essere addestratore cinofilo esperto.

Come diventare addestratore cinofilo: il corso

Nel corso, oltre a infarinature di zoologia, viene anche spiegato come gestire il comportamento animale, la psicologia e come approcciarsi. Vengono utilizzati cani ben addestrati per poter capire il comportamento o in alternativa anche seguire un istruttore professioniste. In questo modo è possibile gestire cani da slitta, cani-guida per i ciechi o cani anti-droga e similari.

Con l’attestato si certifica che si è abilitati per addestrare animali di piccola e grande stazza. Naturalmente dipende soprattutto dal corso frequentato e dallo scopo.

Come diventare addestratore cinofilo: post corso

Post corso è possibile scegliere qualsiasi tipo di percorso che riguarda l’addestramento dei cani. A partire da centri addestramento cittadini, con percorsi ad ostacoli per intenderci, fino ad addestramento privato. In effetti, con il certificato di addestratore cinefilo è possibile anche addestrare animali privatamente. In canile spesso è un posto abbastanza ricercato per curare gli animali e gestirli anche fin da piccoli.

Oppure, in alternatvia, per addestrare o curare animali personalmente, è possibile anche farsi pubblicità tramite i social a livello cittadino per poter contattare i singoli e addestrare anche cani ingestibili. Il guadagno in questo caso è puramente soggettivo: si va da €/h fino ad un costo a lezione. Tuttavia, per avere un vero guadagno e introiti, occorre aprirsi una partita iva per poi espandere il proprio giro d’affari anche a livello burocratico. In questo modo, pensando al futuro, potrebbe anche essere possibile aprirsi un centro per toelettatura dei cani.

12Shares