Come diventare estetista con qualifica o diploma

Come diventare estetista con qualifica o diploma

Come diventare estetista? Quali corsi o lauree occorrono? In quale modalità occorre poi proseguire la propria carriera?

Come diventare estetista
Fonte: Pixabay

Dai rossetti a ombretti e fondotinta. Ma passando anche per trattamenti di pelle e capelli, oltre che per le più innovative tecniche di epilazione, massaggi e pulizia viso. Sono tutte operazioni che vengono effettuate da una professionista della bellezza e del make up. Il mestiere dell’estetista è proprio per questo importante. Poiché attraverso competenza e professionalità, si può garantire un ottimo risultato, non superficiale. Proprio per questo, per diventare estetista è obbligatorio effettuare corsi dedicati.

Come diventare estetista: da dove cominciare

Innanzitutto, per diventare estetista, servirà prendere un diploma di estetista. Spesso è consigliabile cominciare questo percorso fin da piccoli attraverso istituti professionalizzanti. Dopodiché ci si potrà iscrivere anche a corsi disposti dalla Regione, disposti almeno uno all’anno, che riguarda la qualificazione.

Tale percorso ha durata due anni. Spesso è seguito da un corso di specializzazione della durata di un anno. Che può essere anche effettuato con un anno di inserimento presso un’impresa di estetista. Quindi, quest’ultimo anno di studio, può essere sostituito da un anno di lavoro presso un centro estetico che vi dia la disponibilità di lavoro.

Come diventare estetista: il lavoro in azienda

Un’altra opportunità per cominciare a lavorare nel mondo estetico è proprio quello di trovarsi un lavoro. Difatti, secondo le nostre norme, è possibile diventare estetista anche senza frequentare una scuola dedicata. Tuttavia, serve farsi assumere in un centro estetico che dia la garanzia di tenervi per 3 anni di attività qualificata dipendente.

Dovrete dunque essere, nel corso dei 3 anni, le assistenti delle estetiste professioniste, al fine di imparare, con costanza e attenzione, tutto quello che serve per la figura professionale, in quanto a cosmetologica, fisiologia e nozioni di dermatologia.

Diventare estetista: come procedere

Dopo aver eseguito uno di questi due step, la vostra qualifica è pronta. Quindi potete cominciare ad affrontare il mondo del lavoro anche individualmente. Cominciate aprendo la partita Iva, quindi potrete affrontare un po’ per volta il vostro lavoro. Potete anche scegliere d’aprire un vostro locale, dove cominciare a fare piccole operazioni estetiche. In questo modo troverete anche un giro di clientela, nuovo e sicuramente che diventerà più ampio di volta in volta.

Dopodiché dovrete concentrarvi anche tantissimo sulla pubblicità: dai canali social, fino anche al passaparola e, perché no, anche alla rivendita di cosmetici. Non solo potrete cercare di vendere piccoli prodotti cosmetici(regolarizzando tutto a livello di fisco). Ma anche cercando sponsor o pubblicità presso negozi di cosmetici. In questo modo, la vostra clientela si estenderà sempre più.

Diventare un’estetista aggiornata

Tuttavia, il mondo beauty, è un mondo sempre in netto cambiamento. Giornalmente ci sono aggiornamenti sul mondo del benessere, in quanto a tecniche, prodotti, anche terapie e trattamenti. Ecco perché, un professionista del settore, deve partecipare annualmente almeno a 3 importanti corsi di aggiornamento. Tali corsi possono riguardare il make up, così come trattamenti per il corpo oppure anche manicure e pedicure.
Di corsi ce ne sono disparati in ogni parte d’Italia. Dal total look al body painting, nonché al trucco cinematografico, la ricostruzione delle unghie, il microblading. Spesso hanno un costo accessibile e da valutare anche in base al team che desidera accedervi. Tuttavia, permetterà di approfondire il proprio lavoro e soprattutto di ampliarlo a seconda dei propri desideri.

Cliccate qui: Canale Telegram di Business Economia Disponibile ad ulteriori informazioni con picciarielloantonio@gmail.com oppure @Apiccia

1Shares