Come fare business nella ristorazione: le dritte da seguire

Come fare business nella ristorazione: le dritte da seguire

Per fare business nella ristorazione occorrerà seguire alcune pratiche dritte che vanno dallo studio alle esperienze. Difatti, alla base della carriera culinaria, c’è anche la scelta delle esperienze

fare business con la ristorazione
Fonte: Pixabay

Prima di sapere come fare business nella ristorazione, bisogna conoscere come non sia una carriera adatta a tutti. Infatti, è una carriera che richiede tantissimo lavoro, a partire dalle basi, fin alla gavetta, che sarà tanta ma che dev’essere sempre varia. Vediamo come procedere.

Fare business nella ristorazione: le basi

Sebbene valga tanto il lavoro individuale, vale a dire le proprie conoscenze intraprese individualmente, le basi culinarie possono essere intraprese anche attraverso corsi di studio di cucina. I corsi di formazione sono sempre vari e possono essere basati su cucine particolari o tipiche.

Esistono scuole di cucina pregiate e particolari che insegnano in maniera approfondita a chiunque voglia imparare davvero il mestiere. A partire dalla scuola alberghiera, fin alle scuole di cucina, i costi e gli accessi sono variabili al pari di una scuola liceale o di un università.
In alternativa è sempre meglio optare per corsi basilari per scoprire davvero come preparare il cibo, gli strumenti, la cottura e tutto quello che concerne ciò che è la cucina. In realtà il corso, sebbene abbiano lezioni pratiche, è in grandi linee teorico. Difatti richiederà poi molta pratica riuscire a riconoscere tutti i dettagli una volta usciti dal corso. Ecco perché è importante cominciare tale carriera fin da piccoli.

Fare business nella ristorazione: post corso

Dopo il corso vengono spesso effettuati esami di teoria e pratica, in cui l’allievo dimostra di aver appreso tutti gli obiettivi del corso. In questo modo viene rilasciato un certificato, anche cartaceo, in cui si appresta come l’alunno abbia superato l’anno brillantemente.
Questo certificato, a prescindere dall’entità del corso, può valere moltissimo a seconda del campo in cui vogliamo espanderci. Il discorso, normalmente può variare, ma a questo punto non vi resta altro che cominciare a fare gavetta.

Cercate lavori, anche nei locali più piccoli, poiché ci sarà bisogno di imparare tutti i dettagli sul momento. Come preparare davvero un piatto prelibato o fine, la cottura di ogni tipologia di cibo e quant’altro. La gavetta in questo caso è importante.

Fare business nella ristorazione: la gavetta

È importante fare esperienza ma anche gavetta. Cercate soprattutto di fare lavori vari e molto diversi l’uno dall’altro. A partire da lavori di base, fino al catering e quant’altro. Tutto ciò che concerne la cucina dovrà essere nelle vostre conoscenze. Sarà proprio questo che vi permetterà di cucinare piatti sempre più velocemente, cercare di avere sempre più lavori capaci di farvi guadagnare e guardare sempre più al futuro.

In questo modo, più vi farete conoscere, più scoprirete come sarà facile trovare contatti, ennesimo dettaglio importante in questo ambito.

Fare business nella ristorazione: la pubblicità

Cercando spesso di essere al centro di eventi importanti, scoprirete come diventerà anche più facile trovare nuovi lavori. Le collaborazioni per eventi pubblici ad esempio sono un importante dettaglio da non trascurare. Ma aiuta moltissimo anche la pubblicità.

I social possono essere utilizzati a vostro favore. Aprendo una pagina con i piatti cucinati da voi (con foto o tutorial), possono farvi avere ulteriori contatti. L’utilizzo di Youtube in questo caso conta molto ma mi raccomando di far pubblicizzare i vostri canali mediatici, per poter utilizzarli e trovare nuovi clienti.

In alternativa potete anche decidere di aprire un vostro locale, una volta acquisita una grande esperienza. Sarà poi la vostra cucina che richiamerà clienti e richiederà la vostra bravura per gli eventi importanti.

2Shares