Ethereum: piattaforma multitasking adatta per tutti

Ethereum: piattaforma multitasking adatta per tutti

La piattaforma risulta essere ultra-aggiornato e sempre più utilizzato da esperti del settore. Infatti è utilizzato per creare denaro digitale programmabile

Ethereum
Fonte: Pixabay

Ethereum è una piattaforma utilizzata per creare contratti intelligenti peer to peer. Il tutto sfruttando la programmazione Turing-completo. In poche parole, si creano obbligazioni in denaro digitale. Questo denaro digitale, basato sulla crittografia ed essendo un software applicativo di gruppo, può essere utilizzata come criptovaluta come il più comune bitcoin.

Storia di Ethereum

La criptovaluta è stata resa pubblica il 30 luglio 2015. Creata dagli sviluppatori Vitalik Buterin, Gavin Wood, Jeffrey Wilcke, heikoheiko, e altri collaboratori, che la chiamarono Frontier. Tuttavia, presenta moltissimo lavoro al suo interno. Difatti prende vita fin dal 2013, sebbene le prime versioni vennero rilasciate agli inizi del febbraio 2014. Inizialmente però, per finanziare tutto quello che concerne lo sviluppo, Ethereum lanciò un’offerta pubblica di pre-vendita di Ether. L’offerta ebbe la durata di un mese e mezzo (quasi 42 giorni). Totalizzò circa 32mla Bitcoin (all’epoca circa 18 milioni e mezzo di dollari).
Attualmente è proprio tramite questi fondi che continua lo sviluppo del prodotto. La lavorazione avviene sia nella sede di fondazione a Zugo (Svizzera), che con collaboratori a Londra, Berlino ed Amsterdam.

Le caratteristiche di Ethereum

Quello che rende la moneta virtuale più peculiare e per questo degna d’attenzione, riguarda anche le basi del suo progetto. Infatti, risulta essere un progetto open source a cui tutti possono attingere. Difatti ogni sviluppatore può contribuire al codice sorgente. Parte fondamentale di ogni database informatico. Non solo risulta essere una rete che aiuta a far girare un vasto numero di operazioni. la piattaforma sostiene sistemi elettorali, registrazioni di dominio, mercati finanziari o crowfunding. Questo poiché ha un valore di sicurezza molto fondato tipico delle piattaforme blockchain.
Inoltre, dai fondatori, arriva anche il programma di ricerca di bugs. Tramite il programma ogni informatico può fornire informazioni circa errori del programma o problemi di sorta.

Ethereum valore: quanto costa?

Il suo nome nello specifico è Ether. Conosciuta anche con la valuta in Eth. L’unità è divisa in sotto unità di conto. chiamate finney, szabo, shannon, babbage, lovelace, e wei. Di cui alcuni sono i creatori della moneta e piattaforma, altri personalità note del mondo della programmazione. Il suo valore è pari a 0.000524 BTC (Bitcoin) alla prevendita.
Ad oggi, maggio 2019, 1 ethereum vale circa 225,50 euro. Naturalmente, essendo un valore molto instabile, è probabile anche che il suo valore diminuisca a seconda dei mercati.

Come acquistare Ethereum

Per entrare nella rete di Ethereum, bisogna accedere presso il sito della piattaforma. Qui, in maniera lineare e pratica, ci saranno tutte le guide necessarie al fine di acquistare con consapevolezza la moneta. È possibile trovare guide sul modo in cui procedere all’acquisto scegliendo anche il portafoglio virtuale preferito e più idoneo alle proprie esigenze.
Tramite brevi ma semplici FAQ, il sito istruirà anche sul come fare transazioni, imparare le operazioni basilari e scoprire tutto quello che la piattaforma può offrire. Incredibile ma vero, ci sono anche giochi in Blockchain, openfinance, Marketplace e strumenti di sviluppo.

0Shares