Reddito di cittadinanza 2019: come richiederlo

Reddito di cittadinanza 2019: come richiederlo

Con l’anno nuovo che arrivano le nuove informazioni sul reddito di cittadinanza 2019, con la Manovra del Popolo

Reddito di cittadinanza 2019
Fonte: Pixabay

Il reddito di cittadinanza 2019, noto anche come reddito di base incondizionato, di sussistenza o reddito minimo universale, è un reddito erogato dallo Stato a intervalli di tempi regolari che spettano ai cittadini che ne fanno domanda. Può essere erogato anche in presenza di altri debiti e il suo scopo è quello di affrontare la situazione di povertà e di migliorare le condizioni di alcuni cittadini in precario stato economico.

Gli obiettivi del reddito di cittadinanza 2019

Come su detto, dal nuovo governo Lega-M5s, ci si pone l’obiettivo di rettificare la povertà che non va a minare gli incentivi del lavoro, ma piuttosto agevolano nel cittadino il mutevole impegno nel seguire percorsi volti a trovare un lavoro. In poche parole va a “dare una mano” a tutti quei cittadini che tentano di rimettersi in carreggiata, valorizzando lo status di cittadinanza, residenza e appartenenza della comunità, in questo caso italiana.

I requisiti per il reddito di cittadinanza 2019

Per poter ottenere il reddito di cittadinanza 2019, secondo le ultime notizie, bisogna innanzitutto avere dei requisiti di accesso. Tra questi l’essere maggiorenne è essenziale. Dopodiché bisogna risultare disoccupato o inoccupato, avere un reddito da lavoro sotto i 780 euro, soglia di povertà stabilita dall’Istat oppure percepire una pensione sotto i 780 euro. In questo caso si potrà parlare di pensione di cittadinanza. Inoltre, bisogna avere un reddito isee 2019, al di sotto o pari a 9mila euro. L’avere minimo 5 anni di residenza in Italia è alla base. Mentre per chi è titolare di una prima casa l’importo scende a 80 euro, per una seconda casa non si ha diritto al reddito come anche chi ha un assegno di disoccupazione a cui verrà decurtato della stessa cifra dell’assegno.

Quanto dura il reddito di cittadinanza 2019

La durata del reddito di cittadinanza, secondo le ultime notizie, è erogato fino a quando perdura la necessità da parte del beneficiario ma con un tetto massimo di 18 mesi + 18. Per poter continuare ad usufruirlo mensilmente però, bisognerà iscriversi al Centro per l’Impiego, firmare la Did (dichiarazione di immediata disponibilità al lavoro); iniziare un percorso di ricerca attiva del lavoro per almeno 2 ore al giorno. Quindi offrire 8 ore di lavoro gratuito presso il proprio comune di residenza. Frequentare corsi di qualifica completa il profilo, ma non bisogna rifiutare per più di 3 volte di seguito i lavori che vengono offerti.

Quando richiedere il reddito di cittadinanza 2019?

Sebbene è solo da qualche giorno che è stato ufficializzata la Manovra 2019, il reddito di cittadinanza sarà disponibile da marzo 2019. Nel frattempo, dal mese di gennaio, sarà disponibile un sito online apposito, coordinato dal Ministero dell’Economia, al fine di corrispondere ed analizzare tutte le domande ricevute. Il reddito di cittadinanza potrebbe essere usufruito tramite Carta di cittadinanza, da cui poter usufruire tutta la liquidità.

Posposta: Questo articolo ha scopo puramente informativo. Per informazioni più precise e accurate, rivolgetevi presso la sede universitaria più vicina.

Cliccate qui: Canale Telegram di Business Economia
Disponibile ad ulteriori informazioni con picciarielloantonio@gmail.com oppure @Apiccia

2Shares