Tesla: non solo automobili

Così veniva descritto Nikola Tesla dal reporter americano John B. Kennedy. “Un uomo alto, snello, una figura ascetica che veste abiti sobri e che osserva il suo interlocutore con sguardo fisso e profondo”. Lo scienziato veniva definito un vero e proprio genio, un uomo con un grande spirito di inventiva, capace di ispirare le ultime tecnologie moderne e lasciare molteplici innovazioni all’umanità intera.

Ai giorni nostri, per quale motivo viene così ricordato? Ci sono state delle invenzioni tecnologiche condizionate dall’ingegno di questo famoso scienziato? Non solo le automobili elettriche, ma tanto altro.

Tesla e le tecnologie contemporanee

Ci sono diverse tecnologie sviluppate e arrivate fino a oggi che devono dare riconoscenza al grande Nikola Tesla. Basti considerare che nel 1926, lo scienziato riuscì ad anticipare l’inventiva degli smartphone moderni. Egli considerava che solo attraverso l’utilizzo di telefoni senza fili, tutta l’umanità si sarebbe plasmata in una sorta di “cervello”, in cui le comunicazioni tra gli esseri umani sarebbero state istantanee e senza il bisogno di un face to face, anche se lontani tra loro. Nuovi strumenti avrebbero presto preso il sopravvento. La trasmissione di qualsiasi segnale o mezzo comunicativo venica semplificata. Un visionario dell’epoca? Forse, ma queste erano solo alcune delle previsioni fatte da Tesla, anticipando così l’universo di internet, telefoni e reti wireless. A suo modo, Tesla aveva previsto anche la nascita delle moderne App.

Le scoperte “antiche”

Tesla fu il primo conoscitore dei raggi X e della loro pericolosità, insieme alla produzione dell’energia data dai neon. Il luminare tentò di sviluppare anche una teoria importante, ossia quella della “gravità alternata”. Addirittura andando contro le idee e teorie di Einstein riguardo la relatività.

Purtroppo, però, le teorie dell’inventore austro-ungarico erano mancanti di affidabilità e di concreti supporti matematici. Mancava inoltre la sperimentazione e per questo i grandi della comunità scientifica erano restii ad attribuirgli la giusta visibilità e notorietà.

Oggi, sebbene Tesla sia poco conosciuto negli ambiti scolastici, è indirettamente ricordato nelle nuove invenzioni moderne, che accompagnano ogni giorno le persone. Le sue automobili hanno tracciato un solco tecnologico notevole.

Altre curiosità su Tesla: dal raggio della morte all’automobile

Nikola era convinto di placare le guerre solamente attraverso la produzione di potenti armi di difesa, proprio come il denominato “raggio della morte”. Questa arma suprema aveva la capacità di trasmettere delle particelle potentissime da incenerire con una grande scarica elettrica. Gli esperimenti però non si completarono.

Oggi Tesla è riconosciuto come il patron dell’automobile elettrica che porta il suo omonimo nome. Auto di lusso, dalla linea sportiva, funzionante interamente attraverso l’energia elettrica generata da pacchi di batterie, silenziosa e a emissioni zero durante la marcia.

Questo in parte dimostra l’importanza delle idee del fisico, il quale sebbene non fosse riuscito a brevettare molte delle sue invenzioni, il destino in qualche modo ha provveduto a completare molte sue iniziative.

Visite: 69

Potrebbero interessarti anche...