Come fare business con un’agenzia di viaggi

Come fare business con un’agenzia di viaggi

Fare business con un’agenzia di viaggi è un ottimo modo per poter mantenere delle entrate, ma effettuando un lavoro sempre versatile e che vi permetta di viaggiare

Aprire un'agenzia di viaggi
Fonte: Pixabay

 

Fare business con un’agenzia di viaggi è un modo tutto nuovo per chi vuole un lavoro costantemente versatile ma altrettanto piacevole. Ad oggi, infatti, se c’è qualcosa a cui non si rinuncia è sicuramente i viaggi. Il fai-da-te è sempre più utilizzato, ma per risparmiare tra prenotazioni e costi non c’è niente di meglio che affidarsi ad un’agenzia viaggi. Vediamo come procedere.

Come fare business con un’agenzia viaggi: il locale

Prima di tutto occorrerà decidere dove poter arredare un locale. Dovrebbe essere un locale molto illuminato, capace di esporre eventuali brochure o scrivanie. Difatti serviranno scrivanie e computer di ultima generazione per poter gestire, ascoltare e aiutare il cliente nella decisione.

Il locale dovrà essere privo di diretti concorrenti nelle vicinanze, nei pressi del centro e dovrà ispirare moltissimo possibili clienti su viaggi anche in aereo. Per creare un locale con i dettagli giusti, bisognerà utilizzare una somma monetaria degna di nota. Per questo potrebbero servire un prestito.

Come fare business con un’agenzia di viaggi: burocrazia e prestiti

Naturalmente, dopo aver chiesto un prestito, ci sarà bisogno di una certificazione da inviare presso la camera di commercio per poter aprire il vostro locale. Serviranno permessi o quant’altro che potrebbero volere una tempistica non superiore a 30 giorni, naturalmente dipende da comune a comune al quale poi vi dovrete appellare. Considerate anche l’assunzione di personale: serviranno persone dinamiche che sappiano aiutare il cliente nella decisione e metterlo a proprio agio. Quindi serviranno anche scrivanie e spazi dove il cliente possa spiegare i propri bisogni nel viaggio che ha in mente.

Tuttavia, nel frattempo, sarà possibile gestire l’allestimento del negozio. Cercate di rendere l’ambiente illuminato, confortevole e rilassante. Ma soprattutto serviranno mobilio abbastanza famigliari e professionale. In questi spazi, da dividere con divisori, è necessario anche un computer su cui potrete annotare e prenotare tutto quello che richiede il cliente.

Come fare business con un’agenzia viaggi: l’importanza del personale

Importantissima è l’assunzione di personale che sappia lavorare e conoscere ogni dettaglio utile nei viaggi: dalla legislazione e geografia turistica alle lingue straniere. Solo per il direttore è possibile sostenere un esame che attesta il possesso dei requisiti richiesti presso la Provincia competente per territorio.

Con le agenzie di viaggio si riesce sempre a trovare un margine di risparmio in più rispetto al fai-da-te, anche se negli ultimi tempi non sembra tale. Tuttavia, tramite convenzioni attive o informative, l’agenzia di viaggio propone viaggi organizzati a livello di mezzi o di alberghi convenzionati. Tuttavia è possibile scegliere di dare al proprio locale una scelta in franchising. Questo non solo indirizza assunzioni, ma mette a disposizione convenzioni già ben rafforzate che di sicuro alettano il cliente.

Come fare business con un’agenzia di viaggi: la pubblicità

Infine, un’agenzia di viaggi deve sempre cercare di mantenersi attraverso la pubblicità. I social, su questo, possono aiutare moltissimo, ma anche attraverso la rete televisiva locale, può esser ricreato un piccolo sponsor. Per locali del genere possono essere utilizzati anche cartelloni pubblicitari.

Conoscendo operatori turistici, può anche essere utile creare nuovi contatti e sponsorizzazioni attraverso cui sarà possibile scegliere nuovi clienti. Ricordate anche di consultare alberghi cittadini per potervi aiutare.

9Shares