Blockchain wallet: cos’è e come funziona

Blockchain wallet: cos’è e come funziona

Il portafoglio blockchain virtuale è un’applicazione e gestione di criptovalute. Tramite il portafoglio virtuale, infatti, è possibile conservare dai bitcoin ad Ethereum

Blockchain wallet
Fonte: Pixabay

Per scambiare denaro, ricevere o archiviare, il Blockchain wallet è uno dei programmi capaci di gestire indifferentemente ogni criptomoneta. Creando un portafoglio virtuale, si può infatti scambiare valute totalmente in digitale, tenendo conto delle transazioni. Il tutto sempre sfruttando la crittografia peer to peer.

Blockchain wallet: i portafogli virtuali

Iniziamo spiegando cos’è un wallet. Il wallet è un software utilizzato per custodire le monete virtuali. Nel momento in cui noi convertiamo la valuta reale in criptovaluta, possono essere gestiti e contenuti proprio in settori quali i wallet. Attraverso un portafoglio inoltre si possono ricevere o effettuare pagamenti, ricevere depositi e firmare transazioni.

Ogni portafoglio viene protetto da una chiave pubblica e privata dalle quali si può ottenere un ndirizzo specifico. Quando si ha bisogno di entrare nel wallet, viene fornita una chiave privata o creata da appositi generatori di chiavi. Quest’ultima attesta la proprietà del bitcoin e ne permette le transazioni. Tecnicamente le criptovalute diventano non spendibili se non in possesso di chiavi crittografate.

Blockchain wallet: tutti i vantaggi

Attraverso i suoi servizi, la blockchain fornisce un servizio impeccabile di wallet che risulta essere in rapida crescita. Infatti, nel momento in cui viene creato un portafoglio ci sono tre funzioni di sicurezza che possono essere rispettate. La prima riguarda la verifica dell’email, in cui è possibile inoltrare tutti i codici di accesso. Il ché rende il tutto molto più sicuro per comunicare anche quando ci sono attività sospette o inusuali.

Dopodiché viene richiesta anche una verifica di autenticazione tramite due fattori. Può essere tramite sms, yubikey o il noto Google authenticator. In questo modo si protegge il portafoglio da ogni accesso non autorizzato e tramite la crittografia.
Infine, si può esser certi della sicurezza del portafoglio virtuale per criptovalute, anche grazie ad una frase backup. Nel caso in cui si perde la password o non si riesce ad accedere. È possibile utilizzare la frase per garantire accesso diretto. Assicurando così una sicurezza in più.

Blockchain wallet: numero infinito di usufruitori

Il blockchain wallet ha circa 40 milioni di utenti, che sfruttano oltre 39milioni di portafogli. Il portale opera grazie a più di 25mila sviluppatori api che consentono di avere sempre una piattaforma aggiornata e veloce. Blockchain, attraverso il suo servizio impeccabile, opera in 140 paesi in tutto il mondo. In più ad oggi conta più di 100 milioni di transazioni.
La blockchain ha raccolto 70 milioni di dollari dai principali investitori. Questi si estendono sia dalla Silicon Valley, fino a Wall Street. Anche alcune aziende londinesi si sono unite all’investimento. Tra queste ricordiamo la Virgin, Google Ventures, Lake Star, Moasi Ventures e Digital Currency Group.

Blockchain wallet: come iniziare

Per attivare il blockchain wallet bisogna registrarsi al sito. Inserendo tutte le proprie coordinate, con email e password. Dopodiché si otterrà il proprio Id Wallet con password e autenticazione. L’id wallet corrisponde ad una stringa di lettere e numeri casuali, per il nome utente.
Nella schermata principale, utilizzabile tramite il sito, si potranno vedere saldi, assieme a tutte le proprie transazioni. Lateralmente saranno mostrate le criptovalute con i loro andamenti in borsa con l’equivalente in valuta fiat.

0Shares